GUIDA ALLA PREVENZIONE DEI VIRUS, AGGIORNATA AL 2018 @ 22 Nov 2016
Computer e Virus, come difendersi Novembre 2016
Il Computer è Personale, nella stragrande maggioranza usato da una sola persona. Ed ognuno presenta un ambiente unico per hardware, software, contenuti e caratteristiche. I Virus invece sono generici, studiati per colpire quanti piu’ computer possibili.
Vedremo come poter attuare contromisure dettate dal buonsenso precise per i piu’ comuni tipi di attacchi.
Domanda Principale: Che Cos’è un VIRUS?
Un Virus è un programma, ovvero una sequenza di istruzioni che una persona ha scritto per far fare al suo programma determinate cose non desiderate e generalmente malevole al computer infettato. E’ quindi fondamentale non rimanere infettati, perché non sappiamo a scatola chiusa cosa faccia Quel virus per cui è proprio il caso di dire che prevenire è meglio che curare.
Effetti Collaterali: Un Virus rallenta o blocca un computer, puo’ far comparire barre pubblicitarie, messaggi di pericolo o peggio cancellarci i nostri documenti o rubare credenziali bancarie o di servizi online (posta) per rubarci l’identità, sostituirsi a noi nel social network e con l’aspetto di persone credibili spargere nella rete ulteriori virus.
Conoscere un virus puo’ aiutare a evitarli, quindi vediamo come riconoscerli e come evitarli nella maggior parte dei casi. I Virus posso essere di vario tipo:
-Attacco Diretto da Internet
-Allegati di posta elettronica
-Eseguibili / Plugin / Activex / Toolbar / Estensioni Browser
-App Sociali – App per smartphone
Spesso chi mi chiede consulenza per un computer infetto mi chiede:
“Ma come è possibile? non avevo l’antivirus?”
Ed e’ una domanda semplice quanto ingenua perché dipende sempre dal tipo di attacco subito, dalle abitudini della persona o dalle difese della macchina. Bisogna capire da dove sono passati i virus, perché i virus possono entrare da soli, o come regali incartati tramite posta elettronica, o richiesti dalla persona che cerca AUTOCAD 2016 GRATIS in ITALIANO e si scarica un EXE (eseguibile) da “softwaregratispertutti” tipo tecnocad800.exe che in realtà e’ un virus che scarica altri 10 virus nel giro di 2-3 ore…
Un Computer collegato a internet puo’ infettarsi in vari modi, cerchiamo di escludere i piu’comuni seguendo buone regole di utilizzo di sistemi informatici.
Regola d’oro (1): Avere un Sistema Operativo Aggiornato. Nel 2016 é raccomandabile avere un computer recente, di 4-5 anni fa al massimo, meglio se equipaggiato con windows 10, 8 o 7 (e fino a luglio microsoft a permesso a molti l’aggiornamento gratuito). Avere sistemi precedenti (Vista o Xp) puo’ essere un compromesso con un computer sorpassato, ma espone l’utilizzatore a troppo rischi che vanificano l’uso di Antivirus o buoni comportamenti generali in campo informatico.
Fate Regolari Updates del sistema operativo: Tapperete falle di sicurezza e i virus quando vi sonderanno per capire se siete un bersaglio facile capiranno che siete molto ben corazzati e probabilmente vi lasceranno in pace cercando dei vecchi computer da infettare.
Regola 2: Avere un Buon Antivirus
L’antivirus E’ quel programma che risiede nel nostro computer e, con un occhio sempre aperto, sta alla frontiera con le foto dei criminali in attesa di scorgerne uno per poterlo isolare prima che faccia danni. Ogni giorno si collega al server della casa madre e chiede gli identikit nuovi per i nuovi virus, così se scarichiamo un file infetto lui lo conosce già e ci previene un po’ di problemi.
Ogni 6 mesi studio le classifiche sul campo degli antivirus per consigliare al meglio le persone.
https://www.av-test.org/en/antivirus/home-windows/
http://www.pcmag.com/article2/0,2817,2388652,00.asp
Ci sono da considerare diversi fattori: La velocità del proprio computer, se è un quad core, se ha tanta ram, se il disco fisso è meccanico o solido. L’uso che si fa del computer, se il traffico di internet è istituzionale, esplorativo, se si va in siti pericolosi in cerca di musica, film, se si fanno transazioni bancarie o con carta di credito.
Poi c’è il gusto personale: C’è chi preferisce Avast, chi Norton, magari li usano da anni e cambiarli puo’ mettere in crisi l’utilizzatore finale. Personalmente promuovo a pieni voti Bitdefender Avg e Avira, consiglio le versioni Internet Security a chi riceve tante mail di spam per i filtri integrati .

Regola 3: Tenere i Software aggiornati: Se usate quotidianamente il computer domestico o del lavoro probabilmente conoscerete bene questi programmi: Java, Flash e Adobe Reader. Sono programmi gratuiti che si occupano di farci vedere correttamente i siti web dove navighiamo, nel dettaglio:
Java è un potentissimo linguaggio di programmazione che si occupa di gestire lato utente molti aspetti di programmazione, usato da siti internet , banche, web mail, siti di e-commerce, ecc.
Flash è un player di filmati che abbellisce i siti internet (Youtube, pubblicità, Telegiornali)
Pdf ci fa visualizzare o stampare i documenti Pdf Scaricabili o allegati.
Abbiamo detto di tenere Il Sistema operativo aggiornato giusto? Bene se il virus non riesce a passare dalla porta principale cercherà di passare dalla finestra, che sono proprio questi 3 programmi.

Regola 4: Essere Cauti con la posta, diffidenti con gli allegati.
Vale la Regola d’oro di non aprire mail da mittenti sconosciuti. Le Mail possono contenere Testo semplice non nocivo ma anche testo Html interpretabile dal vostro Browser in fase di apertura quindi nel dubbio cancellate le mail indesiderate. Ancora piu’ attenzione agli allegati di posta: Exe Com Pif Scr Vbs sono la peste nera degli allegati, non portano mai nulla di buono e dovrebbero essere prefiltrati dal vostro provider o gestore di posta o dall’antivirus. Se non succede dovete pensarci voi e non essere impreparati.
Alcuni gestori di posta sono sicuramente piu’ validi di altri. In Italia è molto facile avere avuto il primo indirizzo mail 10 anni fa con virgilio, alice, libero o tiscali che offrivano gratuitamente un account di posta elettronica. Questi servizi sono gratuiti ma non possono avere una buona manutenzione perché semplicemente non ci tengono. Spesso offrono servizi di sicurezza pulizia e manutenzione a pagamento. Consiglio l’uso di servizi di posta piu’ professionali anche gratuiti come Gmail.
Allegati: i virus una volta entrati ci studiano: Possono leggere la nostra rubrica e spacciarsi per noi.
Allo stesso modo possiamo ricevere mail da persone conosciute contenenti testi generici (“Guarda qui”)
E con allegato un virus. Vale sempre la regola “fidarsi è bene, non fidarsi è meglio”. Nel dubbio cancellate
L’allegato, eventualmente contattate la persona telefonicamente per chiedere se effettivamente vi ha mandato una mail realmente.
Phishing
Molti spammer mandano mail che sembrano perfette copie di alcuni noti servizi anche nazionali
E spesso possono arrivare mail “fatture telecom” o “Poste Italiane”. Non aprite MAI i link delle mail
E accedete ai siti di cui siete clienti sempre digitando l’indirizzo o usando un preferito.

Regola 5: Essere Prudenti in Internet – Siti Web
Se Visitate Siti Web usate sempre un approcio di cautela. Google e gli altri motori di ricerca sono veloci e abili nel presentare i risultati, ma non fanno differenza tra siti utili e siti farciti di virus. E’ un po’ come se foste in una città nuova ad ogni ricerca, con vie pulite e illuminate e vicoli bui e fatiscenti:riconoscere la bontà di un sito internet all’inizio è difficile, ma con l’esperienza si diventa infallibili. Evitate siti che vi propongono di scaricare software, o che vi cambiano la pagina iniziale, o che vi suggeriscono software commerciali a costo zero: L’oro che luccica spesso cela una trappola.
Se Possedete/Gestite Siti Web o Blog non basta che pubblichiate i contenuti: o indagate voi o vi rivolgete a chi vi ospita il sito, comunque dovete usare tecnologie aggiornate (Asp, Php, Joomla, Wordpress) ed esenti da buchi di sicurezza, altrimenti è questione di tempo e diverrete un veicolo di infezione per i vostri visitatori. Assolutamente da evitare…
Regola 6: La propria Identità
La memoria di Internet è praticamente indelebile: E’ giusto dare i propri dati per accedere a servizi leciti come la banca, la posta, le bollette, il telepass, l’acquisto di biglietti, la sanità. Nessuno di questi enti vi chiederà mai le vostre password o i numeri della carta di credito, generalmente chi ve li chiede vuole approfittarsi di voi. Non comunicate mai i vostri dati personali a persone appena conosciute, non inviate foto, e cercare di evitare truffe per quando possibile.
Regola 7: I Backup.
I Computer possono infettarsi. Si puo’ ripartire da zero, reinstallare il sistema operativo e i programmi, puo’ essere fastidioso ma non è quello il vero problema. Il problema è La perdita di dati, mail, documenti personali, Foto di viaggi unici, Fatture, Contratti.
Raccomando di eseguire Backup (o copie di sicurezza) frequentemente (Dipende da quante informazioni inserite nel computer e ogni quanto lo utilizzate). I Backup vanno fatti su un dispositivo Esterno Scollegato dal computer (Pendrive o meglio Hard Disk o meglio Dvd) in modo da essere reperibili in caso di problemi.
Nota: Ogni tanto bisogna verificare che i Backup siano accessibili e funzionanti, altrimenti sono Inutili.
Ricordo che la miglior difesa è la cautela, fermarsi se si è incerti e chiedere a personale tecnico se si ha bisogno.

News powered by CuteNews - http://cutephp.com